Da luglio a settembre nel foyer dell'Alexander Girardi una mostra curata da Marco Ghedina Tomasc e Mauro Bianchi.

L’idea di una mostra di manifesti di arrampicata mi è venuta sfogliando casualmente, dopo diversi anni, un vecchio libro di Patrick Berhault "Il gesto e la pietra".
Nell’era del tecnicismo sempre più esasperato, delle performances sempre più eclatanti, dei muscoli sempre più definiti, della mente sempre più confusa, la visione, con occhi diversi e più maturi, delle foto di questo libro mi hanno riconciliato con la poesia e riportato con il pensiero ai tempi in cui un gruppo di frichettoni hanno saputo trasformare "La lotta con l’Alpe" in "Amore per la pietra", in "Armonia del gesto", in "Danza verticale", in "Magia", in "Arte", in perfetta simbiosi con la natura. Una nuova filosofia che si è allargata a macchia d’olio in tutti i paesi d’Europa e del mondo, trovando in Francia e in particolare in Provenza il terreno ideale di sviluppo, in un ambiente di colore e di calore che ha visto in breve tempo il sorgere di un "Nuovo Impressionismo", linee ideali ed essenziali di magnesite sulla pietra, di Berhault, Edlinger, Destivelle, Patissier, come le pennellate ideali ed essenziali sulla tela di Cezanne, Van Gogh, Gauguin, Monet.
Se arte chiama arte, l’idea di fissare il movimento in immagini, l’effimero in qualche cosa di duraturo, l’attimo in eternità, è stata la naturale conseguenza. La fotografia, quindi, a futura memoria della brevità del gesto. Arrampicatore e fotografo, un binomio inscindibile per un buon risultato finale, non un rapporto di lavoro, ma una storia di condivisione e di amicizia.
Oggi i tempi sono cambiati, sono molto cambiati, la ricerca della massima difficoltà, spesso tradotta in un confronto con gli altri piuttosto che con se stessi, ha spesso fatto perdere di vista il piacere del movimento, la ricerca dell’equilibrio, la gestione dello sforzo, la liberazione della mente e la libera azione dello spirito. Spero che sia vera evoluzione.
Marco Ghedina Tomasc 

News

Cortina InCroda ospita venerdì 7 settembre Christoph Hainz.

Cortina InCroda in collaborazione con Salewa, ospita ven
segue...

Martedì 28 Cortina InCroda ospita Silvia Moser, Arianna Tricomi e Silvia Bertagna.

Cortina InCroda ospita martedì 28 agosto Sivia Moser, freerider, Arianna Tricomi, vincitrice del Freeride World Tou
segue...

Manolo presenta "Eravamo immortali"

Manolo, detto il Mago, o, semplicemente, Maurizio Zanolla, è un ragazzo cresciuto in un ambiente che
segue...

Cortina InCroda presenta “Sulle tracce di Coomba”.

Il tour di presentazione del libro 'Sulle Tracce di Coomba', di Robert Cocuzzo, edizione italiana di 'Tracking the Wil
segue...

EDIZIONI


SPONSOR

 
Cassa Rurale Cortina
 

PARTNERS & FRIENDS