Cortina in Croda

Seconda proiezione italiana del film storico del 1926 girato a Cortina d'Ampezzo, regia di Guido Brignone.
Sonorizzazione Miscele d'Aria Sextet di Carlo Casillo, con Maurizio Nichetti.
Interverrà il presidente della Provincia Giampaolo Bottacin.

“Il gigante delle Dolomiti”, è stato appena restaurato dalla Fondazione Cineteca Italiana, grazie al fondamentale contributo della Provincia di Belluno, Unesco e Regione Veneto.
Il film parla di una guida alpina provetta molto apprezzata dagli escursionisti, Maciste vive sulle Dolomiti, al Passo delle Tre Croci, e si occupa amorevolmente del nipotino Hans, figlio illegittimo della sorella, morta di crepacuore per il disonore di esser stata sedotta e abbandonata. Acerrimo rivale di Maciste è il losco Schultz, un contrabbandiere che, in cerca di facili guadagni, si allea con due avventurieri, Müller e la misteriosa Vanna Dardos, con l'intento di sottrarre i piani di un rivoluzionario progetto aeronautico che il giovane ingegnere Riccardo Ewert sta mettendo a punto nella pace di una baita sulle montagne. Oltre a Vanna, un'altra donna è interessata all'ingegnere: la bella pittrice inglese Maud Fair, che trascorre le proprie vacanze in un lussuoso albergo ed è segretamente innamorata di lui. Nel tentativo di sedurre l'ingegnere, Vanna non si accorge che un ispettore di polizia è sulle sue tracce: grande è il dolore dell'uomo quando si rende conto che la maliarda indagata per spionaggio altri non è che la moglie che l'aveva tradito e abbandonato anni prima. Mentre Maud, con l'aiuto di Maciste, riesce a far fronte ai tentativi di violenza di Müller, l'ingegnere, allertato dall'ispettore, finge di cadere nella trappola di Vanna per renderne possibile l'arresto; Müller e Schultz, vedendosi perduti, si danno alla fuga lungo il passo del Gigante, ma muoiono durante una bufera di neve e Vanna è costretta all'esilio. Maud può finalmente coronare il proprio sogno d'amore.

La proiezione del film sarà accompagnata dalla musica di Miscele d'Aria Sextet di Carlo Casillo.
Per la colonna sonora di "Il Gigante delle Dolomiti" vengono accostati brani ispirati alla tradizione folk tirolese (valzer, polche e jodel) eseguiti da una piccola orchestra con strumenti tipici (tromba, trombone, fisarmonica, contrabbasso, voce jodel), a suoni elettronici e musiche contemporanee, con stili e generi diversi (pop, rock, tecno ecc.). L’approccio non è filologico, pur tenendo conto che il film risale al 1926, ma evocativo e di ricerca di contaminazione tra il tradizionale ed il contemporaneo. Le musiche forniscono un ritmo incalzante al film, specie nelle diverse scene d’azione, conciliando lo spirito “noir” della pellicola con i diversi riferimenti ironici di alcuni personaggi e situazioni. Secondo uno schema tipico delle colonne sonore di film d’epoca, ad ogni personaggio è assegnato un life- motive che lo identifica, con temi che vengono arrangiati in forme sempre diverse a seconda della situazione.
Musiche ed arrangiamenti di: Carlo Casillo
Miscele d’Aria sextet:
Carlo Casillo: chitarre, glockenspiel, voce, computer, virtual instruments
Emiliano Tamanini: tromba
Gigi Grata: trombone, tuba.
Roberto Caberlotto: fisarmonica
Irene Fornasa: contrabbasso, voce
Lisa Bergamo: voce jodel

Alla serata interverrà il presidente della Provincia di Belluno Gianpaolo Bottaccin.

In sala sarà presente anche il regista Maurizio Nichetti ex direttore del Trento Film Festival.
Dopo la laurea in Architettura, Nichetti, entra giovanissimo nella società di produzione di Bruno Bozzetto. Dal 1971 collabora in qualità di sceneggiatore alla realizzazione di cartoni animati e di tre lungometraggi di successo che hanno per protagonista il Signor Rossi. La cabina, Oppio per oppio e il celebre Allegro non troppo portano la firma di Maurizio Nichetti. Nel 1975 fonda la scuola di mimo Quellidigrock, che diventerà in seguito una Compagnia Teatrale. Magic show è il biglietto da visita (trenta minuti di cinema) con cui il regista milanese busserà alla porta del produttore Franco Cristaldi. Il risultato è Ratataplan. Presentato al Festival del Cinema di Venezia, il debutto nel cinema di Nichetti passerà alla storia. Cento milioni di costo, sei miliardi d'incasso. Un successo senza precedenti. A seguire altri film con alterne fortune. Ho fatto splash (1980), Domani si balla (1982). Per molti anni si occupa di televisione realizzando originali e innovativi programmi di successo come "Quo vadiz", "Pista" per Raiuno, "Fantasy party" in cui coraggiosamente si ripropongono i migliori cortometraggi di animazione del mondo. Nel 1989 esce Ladri di saponette acclamato dalla critica, vincitore del festival del cinema di Mosca mentre il film successivo Volere volare trionferà a Montreal. Negli anni novanta è la volta di Stefano Quantestorie e di Luna e l'altra. Raramente compare come attore in film diretti da altri registi. Fa una eccezione per Giacomo Battiato in I paladini - Storia d'armi e d'amori, per Mario Monicelli in Bertoldo Bertoldino e Cacasenno in cui recita a fianco di Alberto Sordi e Ugo Tognazzi, per Sergio Citti in Sogni e bisogni. In Francia lo vuole Jean-Charles Tacchella per Tutti i giorni è domenica. In sole due occasioni sceglie di essere solo regista. Nel 1985 con Nino Frassica ne Il Bi e il Ba e nel 1995 con Palla di neve interpretato da Paolo Villaggio. Il grande amore per il cinema muto porta Nichetti a dirigere un cortometraggio in omaggio di Georges Méliès. Negli ultimi anni si è occupato della promozione del cinema italiano all'estero come consigliere d'amministrazione per Cinecittà Holding.

PHOTO

News

A Cortina InCroda ultima serata con il Trento Film Festival.

Giovedì 7 settembre prosegue la collaborazione tra Cortina InCroda ed il
segue...

A Cortina InCroda serata con il Trento Film Festival.

Prosegue, giovedì 10 agosto, la collaborazione tra Cortina InCroda ed il
segue...

A Cortina InCroda serata con il Trento Film Festival e trekking.

Prosegue giovedì 3 agosto la collaborazione tra Cortina InCroda e il Trento Film Festival<
segue...

A Cortina InCroda serata con il Trento Film Festival.

Si rinnova da giovedì 27 luglio la collaborazione tra Cortina InCroda e il Trento Film Festival.


segue...

EDIZIONI


SPONSOR

 
Cassa Rurale Cortina
 

PARTNERS & FRIENDS